Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Negozi del centro quasi pieni, tanti sacchetti per le strade… Effetto Renzi sugli acquisti?

Ieri e oggi sono andata in centro, a Milano, con un due o tre mete: dovevo ritirare la fibbia di un orologio che avevo ordinato; volevo, per curiosità, controllare il prezzo di un regalo che vorrei fare a mia mamma e cercavo delle sneaker in vista della sostituzione, nell’uso giornaliero, degli stivaletti in pelle che sto usando. Anche i piedi hanno voglia di primavera!

Sapevo che avrei trovato la solita folla del sabato, specie in corso Vittorio Emanuele. E sapevo che nei negozi delle grandi catene ci sarebbe stata tanta gente. Quel che non mi aspettavo è di trovare tantissime persone anche in corso Matteotti, via Spiga, via Monte Napoleone e nelle vie laterali. Tante persone non solo per strada (ormai è quasi tutto pedonale), ma nei negozi. E, a un primo sguardo, non c’erano solo asiatici (russi direi quasi scomparsi), bensì molti italiani. Tante persone all’interno, tante persone per strada con in mano sacchetti  di marchi diversi, delle grandi catene ma non solo.

La prima riflessione che vien da fare è che forse c’è un “effetto Renzi”: non penso solo agli 80 euro in busta paga (le persone che li riceveranno forse avranno altre priorità per spenderli, rispetto ad accessori e abbigliamento), piuttosto a un generale clima di cauto ottimismo, di lieve speranza nel futuro dei singoli e del Paese. Non saprei come altro spiegarmi questa evidente differenza rispetto a tanti altri sabati. Un ritrovato, ripeto, cauto, ottimismo che non fa conti troppo precisi: perché di tasse nuove, ad esempio, ne arriveranno (l’ex Imu che si trasforma in Tasi, ad esempio). Ma forse quando sentiamo che il governo vuole tagliare i costi della macchina statale, eliminare odiosi privilegi, e poi vediamo che, pur nel piccolo, lo fa (auto blu su eBay, quattro consolati chiusi in un giorno ecc), pensiamo che forse qualcosa può cambiare davvero.

Ieri parlavo con un amico abruzzese e riflettevo sull’anniversario del terremoto e su quanto sia ingiusto e per me persino angosciante vedere in che situazione sia ancora L’Aquila e tutti i paesi colpiti. Lui era molto arrabbiato con gli abruzzesi e con la classe politica che hanno votato, in primis. Mi ha spiegato che al sud, spesso, resta ancora la mentalità del “voto per il politico che può fare qualcosa PER ME”. per me singolo, per me famiglia. Non voto per il politico che può fare qualcosa per il Paese, per l’Italia. Sto semplificando enormemente e sicuramente questo rapporto con i politici non riguarda solo l’Abruzzo. Però forse sarebbe questo il vero cambiamento e il segnale della fine dell’antipolitica: se tutti cominciassimo a guardare e a valutare un governo, una classe politica, per quello che pensiamo possa fare per il Paese, non PER NOI SINGOLARMENTE. Forse Renzi ha innescato questa spirale virtuosa. Io, forse da ingenua, ci spero.

  • lucy |

    I found a nice site (http://www.buyincoins.com/c/Clothing-Shoes-Accessories_11.html), where you can buy nice and cheap products, buyincoins – a professional online website, which lets you buy items from China directly without having to pay any shipping fee. The site has many items, like Women’s Clothing (Dresses, T-Shirts, Jeans, Skirts, Tops, Outwear, Underwear & Socks, Jumpsuits & Rompers, etc.), Women’s Handbags & Bags, Women’s Shoes, Women’s Accessories and more Cool Gadgets available for purchase.

  Post Precedente
Post Successivo