Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Addio a Ferré, lo stilista che era “fiero di essere architetto”

Ieri alle 21 i medici dell’ospedale San Raffaele hanno annunciato la morte di Gianfranco Ferré. Lo stilista aveva solo 63 anni. Era stato ricoverato venerdì 22 per un forte mal di testa che in pochissime ore gli aveva fatto perdere conoscenza. Il mal di testa era il sintomo di un’emorragia cerebrale con conseguenze letali. Ferré si era laureato in architettura nel 1969 e per questo veniva sempre chiamato "lo stilista architetto". Di sé diceva: "Sono fiero di essere laureato in architettura, perché lo studio mi ha insegnato a disciplinare la mia creatività".

Io posso dire che percepisco il grande lutto del mondo della moda e confesso un piccolo moto di egoismo, che poco si addice a questo lutto, forse. Mi dispiace non aver avuto la possibilità di stringere la mano a Gianfranco Ferré e parlargli: chiunque lo conoscesse lo racconta come un uomo colto, simpatico, intelligente, affabile anche se molto timido. L’ho sfiorato spesso, mi sono trovata spesso a eventi dove c’era anche lui ma siccome anch’io sono timida, non l’ho avvicinato. Mi era successa la stessa cosa con Giulio Einaudi, un editore mitico, morto prima che io avessi il coraggio, pur avendone avuto la possibilità più volte, di stringergli la mano e dirgli, magari con poche confuse parole, quanto lo ammirassi. Piccolo consiglio: a me e a voi tutti. Non perdete occasione di esprimere le vostre emozioni, di entrare in contatto con le persone che vi ispirano ammirazione, fiducia, stima, affetto o persino amore. Se ne possono andare senza alcun preavviso.

  • SuperBimba |

    è l’emozione di quando si entra in contatto per un attimo con i veri “grandi” e il rimpianto per quello che non hanno avuto il tempo di fare. e il preavviso, che per certi versi è così bello… non ce l’abbiamo perché forse solo così possiamo sopportare i momenti di perdita. [Marta]

  Post Precedente
Post Successivo