Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Un’equazione per il reggiseno perfetto

A Hong Kong un gruppo di ricercatori del Politecnico locale ha scoperto la «formula per il reggiseno ideale» che dovrebbe permettere ad ogni donna di essere allo stesso tempo "più confortevole e più sexy" (parole dell’Ansa, che riporta la notizia). Che ci sia necessità di qualche formula più o meno magica non c’è dubbio: uno studio ha di recente messo in evidenza che nel Regno Unito ben il 70 per cento delle  donne è costretta a sfoggiare dei reggipetti non a pennello. Il che significa più scomodità e un look meno accattivante. Ben sapendo che in questo versante il mercato non soddisfa la domanda come dovrebbe, il team del Politecnico dell’ex colonia britannica ha puntato alla messa a punto di un nuovo sistema di taglie -prosegue l’Ansa -. Al momento i reggiseni vengono fabbricati sulla base di due misurazioni (volume del seno e circonferenza toracica) mentre la formula per una «coppa ideale» – scrivono gli ingegneri di Hong Kong sulle pagine della rivista «International Journal of Industrial Ergonomics» – è stata realizzata utilizzando cento parametri diversi e si basa su un sofisticato rapporto tra profondità e larghezza detto DWR (depth/width ratio).

Questo perchè – spiegano – «il seno femminile è un esempio molto complesso di geometria a tre dimensioni». Il progetto, ora in fase di sperimentazione su un campione di 456 cinesi, potrebbe rivoluzionare il sistema di taglie e misure adottato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1935 e ancora oggi in vigore. La classificazione delle coppe in base a quattro sole grandezze – dalla A, la più piccola, alla D per seni «molto forti» – non riesce a soddisfare, infatti, tutte le donne.  I ricercatori mirano a introdurre dalle otto alle sedici taglie in più rispetto a quelle attuali grazie a diverse combinazioni di circonferenza torace e volume delle coppe. Se l’esperimento sarà un successo tra le cavie cinesi, i nuovi reggiseni raggiungeranno anche i mercati occidentali per la gioia delle donne «all over the world».  La nuova formula potrebbe tornar utile a detat degli inventori anche in campo medico, per identificare al meglio la forma del seno nei casi di chirurgua plastica.

Nei giorni scorsi ho trascorso qualche ora in spiaggia: secondo me la formula per il reggiseno perfetto non ci sarà mai: perché ogni donna è diversa, anche in questo e la formula sarebbe un’equazione con troppe variabili. però aspetto novità da hong kong e dalla sperimentazione sulle donne cinesi…

  • roberto dadda |

    Guarda Giulia che negli stati Uniti il metodo di misurazione e la granularità delle taglie e delle forme è molto più sofisticato e complesso di quello che tu descrivi, lo so perché ho collaborato al design di un sito di lingerie e mi ci sono spaccato la testa.
    Se ti interessa guarda qui:
    http://www.blooberry.com/bformfaq/measure.html
    Certo probabilmente si può fare di meglio, ma poi si cade in problemi infiniti di produzione perché non è pensabile fare esplodere il numero delle referenze.
    bob

  Post Precedente
Post Successivo