Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’orlo dei jeans

Milano in questi giorni per me è pericolosissima: ci sono molti negozi di abbigliamento ancora aperti e nelle vetrine vengono pubblicizzati grandi sconti. Perdipiù sono deliziosamente vuoti all’interno. Io non amo le folle e gli sgomintamenti, quindi in questo periodo sono super invogliata a entrare nei negozi. Oggi ho comprato due paia di jeans da Gas: un paio li avevo visti in vetrina, gli altri me li ha consigliati un abile commesso. Sarebbero perfetti, pronti da indossare, della pesantezza giusta per le temperature calde di questi giorni. Ma sono lunghi, ahimè. Non sono una stangona, ma neppure una gnoma: sono alta 1,68 e porto la 40-42. Eppurre è rarissimo che trovi un jeans della lunghezza giusta. E’ sempre stato così. Per anni ho vissuto questa cosa malissimo: certo, si può fare l’orlo, ma non è MAI come quello originale. Ho il fastidio fisico per gli orli non originali. Due anni fa la svolta: in corso di Porta Ticinese c’è un negozietto che si chiama "Te le 6 rotto" che aggiusta, allarga, stringe, accorcia ecc. i jeans. (credo abbia anche una seconda "sede", in via Orti, sempre a Milano). E fa gli orli originali! Un po’ assurdo, lo ammetto: accorcia il jeans e poi ci cuce sopra l’orlo originale. Un occhio attento, guardando molto da vicino, si accorge del barbatrucco, ma da distanza normale sembra proprio lui, l’orlo originale. Il servizio costa 12 euro. che non sono pochissimi, ma secondo me sono ben spesi. A Milano ci sono altri negozi che offrono servizi simili e sono sempre pieni di lavoro.

E allora mi chiedo: ma perché questo spreco di tessuto? non sarebbe più conveniente farli un po’ più corti, in particolare per mercati come quelli mediterranei, dove l’altezza media è inferiore a quella di altri paesi? boh.

Pucci2
A proposito di jeans, oggi Womens’ Wear Daily scrive che Pucci e Seven for all mankind (che è appena stata venduta al colosso Usa Vf corporation per 775 milioni di dollari) hanno stretto un accrodo per una serie limitata di coloratissimi jeans (nella foto qui a lato). saranno bellissimi, ma temo anche molto cari. se mai li dovessi comrpare (e sicurametne dovrei accorciarli) con il tessuto tagliato farei un fazzoletto, come minimo.

  • Pimi |

    La misura della lunghezza c’è anche in Italia, da sempre…il problema è che ad esempio io che porto la 30 di jeans, difficilmente trovo lunghezza 30 o 32, ma quasi solo 34 perchè fanno l’assortimento in questo modo…non perchè non esistano!

  • Nick |

    Ciao,
    ho appena trovato un sito che spiega come farsi l’orlo da soli, invecchiato come quello originale, così come ha descritto Giulia !!!
    C’è la spiegazione per i jeans (http://scuoladicucito.blogspot.com/2009/01/accorciare-orlo-jeans-originale.html), con tanto di video che guida passo-passo.
    Complimenti per il blog, che seguo spesso alla ricerca di indirizzi particolari.

  • Pina Tscn |

    L’orlo, eh, sí, l’incubo di tutte le ragazze italiane! perché specifico italiane? perché da quando vivo in Germania ho scoperto che sulla targhetta di ogni paio di pantaloni non vi é solo una misura relativa all’ampiezza delle nostre cosce o del nostro punto vita, bensí anche quella per la lunghezza delle gambe. Quindi esistono 42, ad es., per gambe piú corte e gambe piú lunghe, un po’ come per i reggiseni: una misura per l’ampiezza del busto ed una per la coppa. Quando ho scoperto che uno stilista intelligente aveva inventato questa cosa…ha!rivelazione! Mi domando perché in italia nessun commesso mi abbia mai illuminata su una cosa cosí semplice! forse perché non lo sanno neppure loro, non avendo fatto la classica formazione lavoro, famosa “Ausbildung” tedesca, pretesa anche se ci si mette a vender Würstel per strada? chissá…ma se andate in Germania fate razzia di pantaloni della misura giusta! oppure date un’occhiata approfondita anche in Italia alla famosa etichetta dei jeans. Io sono alta 1,64 e ho scoperto che la 32 é perfetta con le scarpe basse, la 34 con i tacchi…orli ricuciti? addio!

  • ORLOURLO |

    l’orlo è un incubo, hai ragione. non solo per i jeans. ai saldi di questi giorni ho trovato un pantalone di uno stilista noto, con un taglio perfetto e abbastanza stretti in fondo, come li preferisco. mi hanno fatto l’orlo con la piega interna alta 20 cm, che rimane più rigida “sporcando” la linea. forse siamo paranoici

  Post Precedente
Post Successivo