Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ma cos’è il lusso?

Ogni giorno o quasi mi trovo a usare o scrivere o leggere la parola lusso. E quasi per default una parte di me si chiede se poi esista una definizione di lusso (wikipedia, ad esempio, ne offre una). Qualche mese fa è uscito un libretto molto interessante, "Elogio del lusso" di Thierry Paquot, giovane filosofo francese già autore del breve saggio "L’arte della siesta". Dopo aver analizzato molte forme del lusso contemporaneo, passando per le decine di marchi itlaiani e non che rappresentano l’oggetto del desiderio di milioni di consumatori (forse presto miliardi), Paquot scrive: "Il lusso, per come lo intendo io, richiede non soltanto un’approfondita conoscenza di sé stessi (da qui il ricorrere con regolarità all’otium), ma anche il dominio di sé, in modo che possiamo continuare a provare "desiderio" (i), ovvero che possiamo rimanere nella "suspence" o in uno stato di "sospensione", e dunque evitare quell’atteggiamento invidioso, geloso, insoddisfatto che adotta invce coli che desidera sempre ciò che non otterrà mai. Questo concetto di lusso potrei chiamarlo "armonia", riferendomi non solo a Charles Fourier, ma rifancendomi anche ai musicisti e ai carpentieri greci dell’Antichità, che fabbricavano imbarcazioni di grande affidabilità adeguando assi disuguali e traversine, che poi congiungevano con abilità. Questa unione, questa giuntura, questa congiunzione si definisce armonia e consente alla barca di rimanere stabile anche se sballottata dalle onde e dal vento".

Boris_2
"Ecco – prosegue Paquot – questo equilibrio squilibrato ai miei occhi rievoca il lusso: una tensione (il desiderio), un’intenzione (l’attesa) e un’attenzione (il piacere). Questo ciclo gaudente ininterrotto, che si ripete ancora e ancora, appaga colui o colei che lo ricerca e non si fonda per forza sul circuito monetarizzato dei beni e dei sevizi. Da questo punto di vista si pone al di fuori del mercato".

Marta_giulia_leone
Al di fuori del mercato. Affascinante, come idea. Se dovessi dire cosa è il lusso per me al mercato dovrei pensarci. Perché la mia idea di lusso è un piccolo appartamento nel centro storico di Milano (a Brera per la precisione) con un terrazzo pieno di piante e animaletti. Una cosa che costa un sacco di soldi e che certamente non potrò mai permettermi. Però forse c’è anche un lusso fuori dal mercato, ma molto molto personale. Domenica andrò al mare a trovare i miei genitori, mia sorella, suo marito, i loro due bambini, i nostri tre gatti e il nostro cane (nella foto qui accanto ci siamo mia nipote Marta, io e Leone). I momenti in cui ci parleremo e guarderemo con affetto sono un lusso. E anche quelli in cui accarezzerò la Leah, giovane gatta felice e soddisfatta di sé, e Boris, siamese attempato dalla fortissima personalità (nella foto qui sopra, accanto a un sasso-coniglio) sarà un lusso. Forse dovrei imparare ad accontentarmi del lusso che si pone fuori dal mercato.

  • PuroLino.it |

    Il lusso è tempo libero…..
    Tra la frenesia e l’impegno quotidiano, il tempo tiranno e gli appuntamenti di routine, il lusso è pausa.
    Un momento da dedicare a se stessi per gustare un caffè, scambiare qualche parola con una persona amica o concedersi un capriccio per il puro soddisfacimento di un piacere.
    Lusso è circondarsi di piccoli piaceri quotidiani da vivere individualmente o da condividere con pochi intimi.
    Prendersi cura di se stessi con calma e senza fretta . . .
    Un bagno caldo, uno spruzzo di profumo in cui immergersi, ascoltare un cd rilassante e godersi l’intimità della propria casa. Giocare nel letto con i nostri figli senza curarsi del tempo che passa…
    Semplici gesti e piccoli dettagli: la biancheria fresca di bucato, la morbidezza di una spugna che ci avvolge dolcemente dopo una doccia rilassante, un letto accogliente e confortevole dove riposare abbandonando per qualche ora i rituali della quotidianità.
    Il piacere della purezza e della semplicità da godere tranquillamente nella sicurezza della propria casa.
    http://purolino.blogspot.com/2008/03/il-lusso.html

  • Michele Cipolli |

    Lusso è anche poter parlare con il mondo, come stiamo facendo, senza dover chiedere o rendere conto a chicchessia, se non alla nostra consapevolezza e responsabilità nell’utilizzo di uno strumento come questo.
    miki

  Post Precedente
Post Successivo