Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Grande Beppe

Beppe_modenese
Nel mondo della moda, italiano e non solo, Beppe Modenese è una specie di mito vivente (anche se non so se la definizione gli piacerebbe). oltre a essere uno degli uomini più eleganti che si conoscano (ma di un’eleganza assolutamente originale, credetemi) è una persona garbata, piacevole, intelligente, curiosa. Insomma, ha anche un’anima elegante. Oggi è il presidente onorario della Camera della moda, oltre ad avere una sua società di consulenza per progetti di comunicazione e promozione di progetti legati al mondo della moda e del lusso. E’ a lui, principalmente, che si deve la nascita delle settimane della moda milanesi e spesso negli Stati Uniti lo chiamano "il primo ministro della moda italiana" o "l’ambasciatore del made in italy". Oggi ha partecipato a un incontro organizzato dal comitato Lombardia per la moda e ha detto alcune cose semplici e sagge, che idealmente dovrebbero chiudere una serie di polemicuzze sulle sfilate milanesi e sui "giovani stilisti". dico idealmente, perché in italia a tutti piace partecipare a un dibatitto più o meno polemico, salvo poi passare oltre appena si presenti l’occasione, dimenticando da dove si era partiti.

Ecco cosa ha detto Beppe: «Basta con questa storia delle sfilate che a Milano sarebbero noiose. Chi viene a Milano per vedere e comprare la moda italiana non viene per divertirsi, la sera è stanco! Quindi a Milano vuole soprattutto trovare alberghi a prezzi giusti, trasporti efficienti, ristoranti
aperti dopo le 22 e un sistema che funzioni bene». Per quanto riguarda poi i giovani stilisti, secondo Modenese bisogna smetterla con questa «ossessione di doverli aiutare a tutti i costi. Io – che pure li ho sempre sostenuti – dico che devono soprattutto lavorare e darsi da fare come hanno fatto gli
stilisti diventati grandi nomi!».

  • Autre |

    I hope everything goes well in Milano, and that we’ll have great collections to admire. I don’t know what happened but a lot of designers’ names weren’t to be found on the official schedule – like Jil Sander, Dolce, even Marni, etc. What is happening with the schedule and Camera della moda? Hopefully, it’s just logistics. Still, something needs to be done. Look what happened in NY.
    Looking forward to the shows, best,

  • CosmicVoidAroundMe |

    Ah, mi pare di leggere una vaga nota di sottile ironia nella tua frase sulla tendenza a polemizzare su tutto senza ragione per poi passare oltre, altrettanto senza ragione.
    Purtroppo la nostra cultura della convivenza sociale è in fase decadente dai tempi dell’impero romano. D’altronde abbiamo guidato il mondo per secoli (allora), adesso è giusto che tocchi agli altri. Non si può sempre vincere il campionato. In certi casi non si riesce neppure a giocarlo (il campionato).

    Ma in fondo potrebbe andar peggio: il presidente della Società potrebbe decidere di svendere i suoi pezzi migliori e sciogliere la squadra! Hai la sensazione che sia proprio quello che sta accadendo?

    Poco male! Tanto la vita non dura a lungo.
    Un bacione,
    Giorgio.

  Post Precedente
Post Successivo