Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ai moscoviti piace il total black

Quando la stilista spagnola Agatha Ruiz De La Prada venne a milano per la prima volta resto’ sconvolta dalla quantita’ di persone vestite di nero, uomini e donne. lei che ama il colore e vuole "agathizzare il mondo", cioe’ renderlo un po’ meno cupo con la sua invasione di forme giocose e colori brillanti, disse che la capitale della moda le sembrava molto triste, cose’ agghindata di nero. forse ha ragione, c’e’ molto nero a milano. personalmente non posseggo quasi nulla di nero, pero’ o trovo un colore elegante, ma e’ vero che esageriamo un po’, specie d’inverno. agatha dovrebbe vedere mosca! qui il nero piace anocra di piu’. anche se viene portato con grandi quantita’ di oro (donne e uomini sembrano spesso alberi di natale) e borse e borsette dorate e logate. mosca e’ una citta’ di grandi trasformazioni: sulle strade ci sono trabant et similia ma anche porsche cayenne e mercedes 5000 o oltre. i superircchi girano con alcune guardie del corpo che si mischiano alla gente "normale", che sembra uscita da un documentario sull’urss o la ddr degli anni sessanti, neppure settanta.

un appartamento prefabbricato costa minimo 2mila euro al metro quadro ma lo stipendio medio di un impiegato e’ di 1500 eruo al mese, mi ha detto oggi natalia, la guida. mosca e’ divenata una delle citta piu’ care dell mondo e i magazzini gum, tempio dei marchi della moda e del lusso occidentali, continuano a crescere. ma chi compra cn questi stupendi. gli oligarchi tipo abramovich, certo. ma anche molti altri. "il 90% dello stipendio delle persone viene pagato in nero", ha spiegato la guida. nero, e’ tutto nero in questa citta’.

  • CosmicVoidAroundMe |

    Non sono del tutto sicuro che il gusto per il nero sia semplicemente una questione di piacere estetico. O meglio, forse si tratta di una questione estetica, mediata però da secoli di esperienza che hanno portato alla formazione di un gusto adattato al clima. Presumo infatti che non sia un caso il fatto che i colori scuri prevalgano nell’abbigliamento di quei popoli che vivono dove c’è poco sole e quelli chiari e luminosi, invece, nelle terre calde e soleggiate dove è necessario ridurre al minimo l’assorbimento di radiazione solare per non aumentare troppo la temperatura.

    Ma, per cambiar discorso, noto che ti sei completamente dimenticata di me! Mi stavo convincendo quasi che ti fossi perdutamente innamorata, quando, all’improvviso, non mi ti sei filata più! Se continui così, ben presto sarò costretto a rivolgermi a un neurologo per ovviare al trauma psicologico che ho subìto.

    Vabbè, cercherò di consolarmi con una ragionevole porzione di tiramisù …
    Un bacione,
    Giorgio.

  Post Precedente
Post Successivo