Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una borsa Gilli per la Birmania

Free_burma_def
Quando ero più giovane mi appassionavo a tante cause, umanitarie ma anche politiche. Con l’età è arrivato un po’ di distacco (o forse addirittura cinismo) spesso mascherato da "non ho più tempo per fare queste cose". Il che in parte è vero: quando ero a scuola il tempo libero era maggiore, non c’erano, oltre agli impegni familiari, quelli di lavoro e le preoccupazioni, ad esempio, economiche. Sta di fatto che per anni ho collaborato con associazioni di volontariato, investendo tempo, energie e qualche volta denaro, ma da anni non lo faccio più. La Birmania mi ha un po’ risvegliata, forse. E ha colpito, credo moltissime persone. Anche le aziende della moda stanno dando il loro contributo. Un bell’esempio è Gilli, che ha creato una borsa battezzata "Free Burma" (nella foto) che sarà venduta a Milano e Roma a 72 euro e il cui intero ricavato andrà ad Amnesty International, che userà i fondi raccolti così per aiutare, con i mezzi che le sono proprio, la causa della Birmania. Ieri sono andata nel negozio di via Spiga a comprare una "Free Burma" che regalerò a mia sorella.

  • Autre/Marko |

    Dear Giulia,
    Could you please post on the ‘Schiavi del lusso’ report that was aired on Rai2. it would be interesting to know more, especially from someone in the fashion circles.
    Best,

  • giulia |

    scusa! costa 72 euro

  • Luca Tremolada |

    Ma quanto costa? 🙂

  Post Precedente
Post Successivo