Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I tacchi danno assuefazione

Stivali1
Per molti anni non ho usato scarpe coi tacchi, soprattutto perché mi sembrava che limitassero la mia libertà di movimento. intuivo, ad esempio, che andare in bici con i tacchi doveva essere molto scomodo.
poi, cinque anni fa, ho scoperto gli stivali, altro mondo in cui non ero mai entrata, fatta eccezione per gli stivali da pioggia e per quelli da cavallo, che però praticamente non hanno tacco.
Da quando ho iniziato a mettere stivali, sempre sotto i jeans, ho iniziato a scoprire il tacco. all’inizio 4 centimetri mi sembravano un’enormità. mi sembrava di osare una cosa incredibile. maper andare in bici erano comodissimi.
poi sono passata a 5 centimetri e ho anche scoperto che i calzolai possono "alzare" i tacchi (anche se i più "seri" non lo fanno volentieri, perché alterano la forma ideata da chi ha disegnato e creato le scarpe e possono anche fare male ai piedi, soprattutto al collo dei piedi). settimana scorsa ho regalato due paia di stivali quasi senza tacco che non mettevo più. passettino per passettino siamo arrivati a 7,5 centimetri (nella foto qui a sinistra), "western boots" di anna sui, mitica stilista mezzo americana e mezzo cinese. sono uno dei miei ultimi acquisti, fatto su net-a-porter. li ho messi settimana scorsa per la prima volta volta e non riesco più a toglierli. perché i tacchi danno assuefazione, ora lo so. è bello sentirsi più alte.

Stivali2
Scarpe
Così adesso sono pronta per passare a 9 centimetri (foto a destra). e poi? mi preoccupa questa escalation. non credo che mi spingerò oltre, ma neanche che sarà tanto facile tornare indietro. non sono bassa, credo (1,69), però mi sarebbe piaciuto essere un po’ più alta. forse è per questo che mi sono innamorata dei tacchi. ma allo stesso tempo comincio ad averne paura, come di una droga, come di un trucco troppo perfetto o di una pettinatura sempre in ordine. e quando non ci sono i tacchi, il trucco, l’acconciatura? quando alla sera ci si toglie tutto? è una sensazione strana, suppongo. ci si sente meglio o peggio? se mai incontrerò anna wintour glielo chiederò.
a proposito di tacchi, stivali e soprattutto di scarpe vi consiglio comunque un libro di paola jacobbi, simpaticissima inviata di vanity fair. si chiama "voglio quelle scarpe" (sperling & kupfer).

  • alessandra |

    Meravigliosi gli stivali Anna Sui, peccato nasconderli sotto i jeans. Vai di minigonna, Julie! Inizia dalle gonne lunghe e passettino per passettino… Anche se con la mini, meglio gli stivali bassi… Comunque, viva siempre gli stivali, viva siempre le scarpe, Alessandra

  Post Precedente
Post Successivo